Guida completa al massaggio tailandese

Spread the love

Da decenni, il massaggio tradizionale thailandese è stato usato come una forma di guarigione terapeutica non solo per i componenti fisici dell’anatomia umana, ma anche per migliorare il benessere spirituale e psicologico dei pazienti.
Una panoramica completa della storia, della tecnica e dell’arte coinvolte nel massaggio tradizionale tailandese è necessario per comprenderne appieno l’efficacia.

Storia del massaggio thailandese

Shivago Komarpaj è etichettato come il fondatore del massaggio thailandese e della medicina ad esso associata. Secondo le scritture Pali-Buddhiste, si dice che Shivago sia il medico di Buddha circa 2500 anni fa. Secondo molti resoconti, si riteneva inoltre che possedesse un’intelligenza eccezionale per quanto riguarda le medicine a base di erbe unite alle abilità mediche.

Il massaggio thailandese è molto più sofisticato oggi rispetto a quando è stato fondato, nuove dinamiche sono state aggiunte sotto forma di tecniche di medicina del sud-est asiatico, indiano e cinese incorporate nelle fondamenta. Il massaggio thailandese come forma di terapia, di conseguenza, è diventato soggetto a un numero estremamente elevato di variazioni quando si sposta da una regione all’altra del mondo.

Cos’è il massaggio thailandese?

Il massaggio thailandese deriva da un aggregato di quattro diversi rami della medicina thailandese. Anche prima che fosse introdotto il concetto di medicina tradizionale, il massaggio thailandese veniva utilizzato come forma di guarigione e riabilitazione sia psicologica che fisica.
Il tradizionale massaggio thailandese presuppone che i clienti siano adagiati a terra su un materassino rigido o pad, mentre i terapeuti eseguano il massaggio dei tessuti profondi unito allo yoga sotto forma di stretching.

La Fondazione del massaggio tradizionale tailandese

Il massaggio thailandese è considerato esclusivamente come una forma terapeutica di ripristino della salute attraverso un aumento del flusso sanguigno, riabilitando organi deboli o disfunzionali, promuovendo una corretta postura e ottenendo un rilassamento ottimale.
Il massaggio terapeutico thailandese ha le sue fondamenta incorporate nel concetto di linee energetiche di anatomia, noto anche come Sen Lines. Si ritiene che l’anatomia umana consista in un totale di 72.000 linee sen sulle quali si basa anche l’agopuntura cinese.

La componente della nudità

A differenza di molti altri tipi di massaggio, il massaggio tradizionale tailandese non prevede che i clienti siano nudi; si consiglia di indossare abiti larghi e molto comodi.
Un altro componente distintivo che di solito si può trovare nelle tradizionali sale di massaggi thailandesi comprende una gamma di 7-10 clienti che ricevono la loro terapia di massaggio in una stanza.

Nozioni di base nel massaggio tradizionale tailandese

Poiché le basi della postura e dello stretching tipiche dello yoga sono utilizzate nel massaggio thailandese, il posizionamento del corpo dei pazienti cambia continuamente in funzione dei movimenti che il terapeuta esegue con mani e piedi sul corpo del cliente.
Un procedimento standardizzato è seguito da massaggiatori tailandesi professionisti il quale però di solito viene modificato per ottenere i risultati personalizzati desiderati dai clienti.
Viene utilizzata una combinazione di tecniche di massaggio, la più interessante delle quali comprende l’utilizzo dei piedi del terapeuta al fine di offrie un massaggio incredibilmente lenitivo per muscoli e dolori cronici.

Poiché i massaggi thailandesi dipendono fortemente dallo stretching yoga e dall’applicazione della pressione sul corpo dei pazienti, molti di coloro che sono nuovi nel mondo dei massaggi affrontano con esitazione la prima esperienza.
A differenza di un massaggio classico, i massaggi tradizionali thailandesi non si trovano troppo spesso al di fuori della Thailandia, principalmente a causa di diversi motivi. Il motivo principale è dovuto alla mancanza di specialisti di massaggio thailandesi, un adeguato percorso di formazione e apprendimento deve essere effettuato per perfezionare il processo di guarigione coinvolto in un massaggio tradizionale tailandese.
Per gli studenti della terapia di massaggio sono necessari sufficienti finanze, tempo e una quantità immensa di sforzi per recarsi in Asia ed iscriversi a programmi intensivi di massaggio tradizionale tailandese e programmi di guarigione a base di erbe medicinali.

Massaggio tailandese VS Massaggio classico

Il massaggio classico o più comunemente noto come massaggio svedese è la terapia di massaggio più diffusa nelle Spa e nelle sale di massaggi.
Il massaggio svedese mira a offrire un rilassamento ottimale agli utenti e ad aiutare in qualche misura il recupero delle aderenze muscolari. Il massaggio tradizionale thailandese lavora per migliorare recupero, guarigione e rilassamento.
Sebbene l’obiettivo finale complessivo di entrambi i massaggi di cui sopra possa essere lo stesso; tuttavia, le tecniche utilizzate in ciascuna sono molto diverse insieme ad altri fattori.

Massaggio tailandese tradizionale

  • Un massaggio tradizionale tailandese viene eseguito su clienti che si trovano sul pavimento o sul terreno con un tappetino sotto di loro o un panno leggermente imbottito.
  • La massaggiatrice ha un maggiore livello di libertà di movimento quando il cliente è disteso sul pavimento, i piedi, le mani e altre parti del corpo possono essere utilizzate per fare il massaggio efficacemente da tutti gli angoli.
  • Una massaggiatrice tailandese tradizionale professionale utilizza tutte le parti principali del suo corpo, come i suoi piedi in particolare, per offrire ai clienti un’esperienza di massaggio diversa ed efficace.
  • La componente della nudità non fa parte delle tradizioni di un massaggio thailandese. Ai clienti viene chiesto di indossare abiti larghi ed estremamente comodi.
  • Poiché l’obiettivo principale di un massaggio tradizionale thailandese è quello di fornire un miglioramento della guarigione fisica, psicologica e spirituale, viene concesso un periodo minimo di due ore per il massaggio in modo che gli obiettivi fissati possano essere efficacemente soddisfatti.
  • La base del massaggio tradizionale thailandese si trova all’interno dei concetti di linee energetiche o “linee sen”. Si dice che l’anatomia degli umani consista in un totale di 72.000 linee sen.
  • Nessun olio essenziale o lozioni sono utilizzati durante un massaggio tradizionale tailandese, pertanto, aumenta l’attrito e la penetrazione dei movimenti del massaggio.

Massaggio classico o svedese

  • Attrezzatura adeguata, in particolare un tavolo da massaggio o anche, a volte, una sedia da massaggio portatile viene utilizzata per eseguire un massaggio classico o svedese sui clienti.
  • Il movimento della massaggiatrice è limitato dall’attrezzatura utilizzata, come il tavolo massaggiante. I clienti possono appoggiarsi solo davanti o dietro; permettendo ai massaggiatori un movimento limitato poiché devono sporgere dal tavolo per raggiungere punti difficili sul corpo del cliente.
  • Per un massaggio classico o svedese, i pugni, i gomiti, gli avambracci e le mani della massaggiatrice sono classificati come la forma standard di massaggio.
  • Il metodo di drappeggio viene utilizzato in un massaggio svedese in cui il cliente è nudo oppure, in caso di disagio, sono autorizzati a continuare a indossare i loro indumenti intimi. Un asciugamano viene quindi posto sul loro corpo e la massaggiatrice rimuove parzialmente l’asciugamano per massaggiare una particolare area del corpo prima di rimettere l’asciugamano.
  • Il massaggio classico di solito dura tra un’ora o se si estende su desideri del cliente, quindi un massimo di un’ora e mezza.
  • Il massaggio classico dipende dalla struttura teorica dei concetti occidentali di anatomia.
  • Miscele appositamente formulate di oli essenziali sono utilizzate per fornire un’esperienza incredibilmente rilassante per gli utenti secondo il tipo di corpo e di pelle.

Indipendentemente dal tipo di massaggio che si sceglie, è assolutamente essenziale assicurarsi che la massaggiatrice che hai pagato o assunto sia un professionista esperto nel settore in modo tale da ottenere la massima efficacia in termini di rilassamento o recupero.

Suggerimenti e tecniche di massaggio thailandese

Un massaggio tradizionale thailandese è anche spesso noto come “yoga pigro”. Con le sue radici fortemente radicate nei concetti cinesi, indiani e tailandesi di medicina e agopuntura, l’obiettivo finale di un efficace massaggio tradizionale tailandese è quello di fornire una maggiore salute fisica, psicologica o spirituale.
È pertanto, si consiglia di optare sempre per una massaggiatrice con esperienza per ottenere un massaggio in quanto un insieme specializzato di concetti di base affiliati con terapia medica psicologica e fisica tailandese deve essere presente.

Il massaggio Thai incorpora vari movimenti, tecniche di compressione e stili per essere in grado di rilasciare efficacemente muscoli tesi e blocchi energetici all’interno del corpo.
Se stai cercando di saperne di più sulle tecniche coinvolte, che quasi tutte le masseuse seguono durante la consegna di un massaggio tradizionale tailandese, il contenuto menzionato di seguito può essere di grande importanza.

Massaggio coi piedi

Un componente distintivo del massaggio thailandese risiede nel fatto che la massaggiatrice usa i piedi come mezzo per offrire l’esperienza di massaggio ai clienti. Il massaggio thailandese inizia proprio coi piedi che la massaggiatrice posa sulla schiena dei loro clienti.

A seconda del tempo prestabilito del massaggio, lui/lei continua a salire sulla schiena del cliente per offrire comfort e relax.
Il massaggio coi piedi può coprire anche altre zone del corpo.

Utilizzo di movimenti di massaggio diversi

Le nostre spalle sono spesso regioni in cui sforzo e pressione possono facilmente rimanere intrappolati. Per eliminare efficacemente qualsiasi stress intrappolato all’interno, la massaggiatrice si trova in una posizione tale che la sua parte bassa della schiena, i fianchi e i talloni dei piedi siano allineati verticalmente.
I palmi vengono quindi posizionati sulla corona delle spalle dei clienti con le braccia in una posizione raddrizzata prima di iniziare il movimento di impasto con le dita.
La massaggiatrice quindi esercita una pressione sulle punte delle dita e sui palmi spingendo in avanti il tallone tramite l’aiuto di un tale movimento oscillatorio ogni area delle spalle viene massaggiata e coperta in modo estensivo.
Oltre all’impasto, altri massaggi come Effleurage, Petrissage, vibrazione e persino rotolamento, ecc. sono incorporati nei massaggi per raggiungere l’obiettivo desiderato di ciascun cliente.

Stretching assistito del corpo

L’allungamento del corpo laterale è tra i molti tipi di stretching utilizzati nei massaggi tailandesi; questa particolare posizione unisce lo stretching allo yoga per flettere l’anatomia dei clienti in modo efficiente. I piedi della massaggiatrice sono posizionati in modo da sostenere il coccige dei clienti mentre la schiena si appoggia sulla parte inferiore della massaggiatrice.
Una volta che le braccia dei clienti sono raddrizzate verticalmente, i polsi sono afferrati saldamente dalla massaggiatrice e il busto viene ruotato verso ciascuna direzione per migliorare la flessibilità e rilasciare eventuali tensioni intrappolate all’interno. Tutte le parti principali del corpo sono singolarmente mirate dalla massaggiatrice per soddisfare il set di modelli di massaggio personalizzato preimpostato per il cliente.
Sopra menzionati sono solo tre delle molte tecniche di base e stili di massaggio che vengono utilizzati per fornire efficacemente non solo il recupero fisico ma anche il miglioramento psicologico e spirituale.

Massaggio tailandese contro il dolore alla parte anteriore del corpo

Il massaggio tradizionale thailandese, a differenza di altri massaggi, è strettamente basato sul concetto di linee Sen, molte delle quali si trovano sull’anatomia anteriore di un corpo umano.
I moti del massaggio si basano principalmente sulle posizioni delle linee Sen per  ottenere un recupero fisico e psicologico efficace, incluso l’alleviamento del dolore.
Di seguito sono elencati solo alcuni delle molte linee Sen i cui percorsi sono imitati per offrire un’esperienza di massaggio tradizionale tailandese ottimale.

Sen Sumana

Iniziando dalla lingua, il Sum Sumana passa attraverso il petto, fino al plesso solare.
Adeguatamente coprendo il Sen Sumana con un massaggio thailandese personalizzato che incorpora tutte le tecniche di massaggio essenziali si può alleviare la sofferenza di coloro che sono soggetti a vari problemi alla gola, bronchite, asma, spasmi del diaframma, bruciore di stomaco e malattie croniche dell’apparato digerente come dolori addominali.

Sen Kalathari

A partire dal Naval, il Sen Kalathari si divide in due rami andando verso destra e due rami andando verso sinistra. La linea iniziale attraversa il petto attraverso l’ombelico fino alla spalla e nella mano e la punta delle dita di ogni lato dell’anatomia. Mentre la seconda serie di rami viaggia verso il basso dall’ombelico attraverso le gambe interne fino alle dita di entrambi i piedi.
Targeting del Sen Kalathari con massaggio thailandese fusa con terapia medica tailandese può aiutare nel recupero da ittero, malattie reumatiche del cuore, angina pectoris, isteria, epilessia, gambe / dolori articolari, ecc.

Sen Lawusang

L’orecchio sinistro è il luogo in cui il Sen Lawusang ha origine e prosegue verso la gola fino al capezzolo, dove altera la sua direzione verso l’ombelico e si ferma infine al plesso solare.
A causa della sua partenza dall’orecchio, massaggiare il Sen Lawusang in modo tradizionale tailandese può aiutare a ridurre fastidi come dolore al torace o ai denti e curare malattie come infiammazioni dell’orecchio, sordità, paralisi facciale o persino dolore al petto.

Nel corpo umano è possibile trovare un totale di 7200 linee sen, le cui summenzionate sono solo 3 delle numerose linee sen disponibili sul lato frontale per ridurre al meglio il dolore o fornire una ripresa più rapida. Una massaggiatrice thailandese professionista con vasta esperienza saprà sempre quale Sen-line coprire per ottenere risultati individuali ottimali.

Massaggio tailandese per il dolore alla schiena

Le linee sen sono essenziali per tutti i massaggiatori tailandesi professionisti che seguono e su cui basano i loro movimenti di massaggio. Un massaggio tradizionale tailandese mira a curare e migliorare il periodo di guarigione o di recupero per una serie di diversi disturbi medici.
Spiegati di seguito sono solo alcune delle linee principali di Sen situate all’interno del corpo posteriore dell’anatomia umana utilizzate per sradicare i dolori cronici o tali problemi associati.

Sen Ittha

Il Sen-Ittha inizia sul lato sinistro della narice e viaggia fino alla testa e giù dalla parte posteriore del collo.
Il Sen-Ittha poi viaggia lungo le vertebre attraversando i glutei, cambiando direzione verso l’interno coscia per risalire dalla parte anteriore del corpo fino alla lunghezza di un pollice lontano dall’ombelico.
Tale ampia copertura dal retro dell’anatomia funziona bene per aiutare in un vasto numero di disturbi tra cui le malattie associate alle infezioni del tratto urinario, il raffreddore comune, la complicazione intestinale, anche il dolore alla spalla, un torcicollo e altri problemi medici.

Sen Pingkhala

Molte somiglianze possono essere trovate tra la posizione di Yoga Ida Nadi e il Sen Pingkhala. Il Sen Pingkhala è lo stesso di Sen Ittha, tranne che si trova sul lato destro del corpo, proprio come Pingala Nadi incorporato nello Yoga.
Dal momento che il percorso del Sen Pingkhala è lo stesso di Sen Ittha, le malattie e i disturbi coperti da quest’ultimo sono anche coperti dal primo insieme a Sen Pingkhala che include anche le malattie presenti nella cistifellea o nel fegato dei pazienti.


La via che massaggia i movimenti e le carezze del massaggio tradizionale thailandese, citati sopra, sono solo due dei molti altri specificamente impostati per alleviare i problemi di mal di schiena dovuti all’accumulo di ceppo o anche a varie malattie croniche.
Per raccogliere i risultati fisici, spirituali e psicologici relativi al recupero dal massaggio tradizionale thailandese è essenziale ricevere solo una sessione di terapia da parte di professionisti che hanno una notevole esperienza nel campo.

Benefici del massaggio tailandese

Il massaggio tailandese è una forma tradizionale di recupero principalmente spirituale, fisico o psicologico e anche per il massimo relax. Utilizza vari concetti incorporati nelle tradizioni di guarigioni indiane, cinesi e tailandesi, rendendolo una forma estremamente efficace di terapia; quindi, è stato prevalente per migliaia di anni.

Menzionati di seguito sono solo alcuni dei principali vantaggi offerti da una tradizionale terapia di massaggio tailandese attraverso sessioni di massaggi fluenti:

Sollievo dall’osteoartrite
La condizione di osteoartrite provoca gravi dolori articolari nei piedi, nelle ginocchia, nelle mani, nel collo e nella zona lombare di coloro che ne soffrono. Ricerche condotte per analizzare l’efficacia di una terapia di massaggio thailandese per il trattamento dell’osteoartrosi hanno mostrato che i pazienti di età compresa tra i 50 e gli 85 anni, che ricevevano un massaggio thailandese standardizzato due volte alla settimana, mostravano un recupero avanzato.
Ogni soggetto di ricerca che seguiva la terapia di massaggio thailandese ha ottenuto risultati migliori in un test di cammino di 6 minuti rispetto a prima, indicando una guarigione migliorata.

Aiuta con emicranie croniche e mal di testa legati allo stress
Sen-lines, le fondamenta del massaggio thailandese, sono presenti anche nella faccia e nella testa dell’anatomia umana grazie alle quali sono preimpostati tratti e movimenti di massaggio standardizzati per fornire un recupero ottimale. Il movimento specialistico del massaggio seguendo le linee Sen aiuta a rilasciare qualsiasi energia negativa intrappolata all’interno, dando il via ad una migliore circolazione del sangue dovuta ai linfonodi rilassati e ai nervi.
Flusso sanguigno regolarizzato può aiutare significativamente ad alleviare il dolore nei casi di una grave emicrania quando la pressione si accumula all’interno, causando un mal di testa pulsante.

Livelli di stress ridotti
Il massaggio tailandese è l’ideale per rilassare il corpo attraverso l’integrazione di yoga e tecniche di agopuntura. Una maggiore circolazione del sangue unita a un ambiente confortevole può ridurre sostanzialmente il cortisolo, che è anche comunemente noto come ormone dello stress. Mentre, allo stesso tempo, Endorphin, un ormone per la promozione del rilassamento viene rilasciato mettendo i clienti in uno stato di beatitudine ottimale.

Migliora la flessibilità
Un componente distintivo dei massaggi tradizionali tailandesi è che utilizza in modo significativo lo stretching sotto forma di Yoga. Lo stiramento costante tramite l’aiuto di una massaggiatrice professionale di massaggi tailandesi su frequenti sedute di massaggio può spianare la strada ad un livello più alto di flessibilità.
Non solo lo stretching aiuta con flessibilità ma migliora anche la circolazione sanguigna snervando eventuali articolazioni, crampi o muscoli tesi all’interno dell’anatomia; portando a una postura più equilibrata e stabile.

Poiché esiste un aggregato di 7200 linee sen situate all’interno dell’anatomia umana, un massaggio tradizionale thailandese copre ampiamente tutte le parti del corpo per liberarlo dalle tossine in modo efficiente, alleviare qualsiasi dolore, aiutare con il recupero delle lesioni e, nel complesso, migliorare le difese immunitarie sistema per combattere meglio le infezioni.

Un massaggio tradizionale tailandese; pertanto, offre un numero incredibilmente vasto di vantaggi ai suoi utenti.

Tutti i massaggi lavorano per offrire in modo efficace comfort e relax ai propri clienti; tuttavia, il massaggio thailandese fa un passo avanti per incorporare metodi di guarigione tradizionale di varie culture per raggiungere al meglio i risultati desiderati o gli obiettivi.

Utilizza una pressione intensificata a causa della quale può sembrare invasivo, pertanto, non è la prima scelta per coloro che sono nuovi al mondo dei massaggi, ma è una delle più efficaci fonti di guarigione spirituale, psicologica e fisica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *