7 segreti dei massaggi erotici – 2°Parte

Spread the love

I 3 elementi essenziali del massaggio erotico

Per raccogliere i benefici della parte precedente, è tempo di dare un’occhiata ai tre elementi essenziali del massaggio erotico per coppie e di come utilizzare questi elementi nella camera da letto.

L’ambiente

L’impostazione dell’ambiente sin dall’inizio è importante, poiché l’ambiente può facilmente esaltare o modificare negativamente l’esperienza per il tuo partner.
Fortunatamente, questo non deve essere uno sforzo costoso o dispendioso in termini di tempo, purché si considerino i tre aspetti di seguito.
In primo luogo, ti consigliamo di creare un ambiente completamente privo di distrazioni. Rimuovi tutti i telefoni e i laptop dalla stanza, oppure mettili silenziosi. Scollega la TV, il computer, le sveglie e altri dispositivi con display elettronici.

Quindi, prenditi un momento per pensare a come il tuo partner ama rilassarsi. Forse le piace il profumo di una candela particolare o forse una nuova composizione di fiori.

Imposta il sound con musica dolce e strumentale, crea un mondo che è solo per voi due.

Ora, considera quale “attrezzatura” utilizzerai durante il massaggio. L’olio è un must assoluto, ma quello che scegli dipenderà interamente da te e dalle preferenze del tuo partner.
Oli come cocco e mandorla sono opzioni leggermente profumate con buoni effetti idratanti.
Alcuni, tuttavia, preferiscono la sensazione degli oli minerali, mentre altri preferiscono gli oli vegetali, come la colza o il girasole.

Inoltre, dove si posizionerà il tuo partner durante questo esercizio? Il letto è un buono spazio, se è abbastanza grande da poter essere comodamente utilizzato.
Tuttavia, un tavolo o il pavimento sono altrettanto buoni una volta coperti con un tappeto morbido e stratificato.

La mentalità

Abbiamo già detto che l’introduzione del massaggio erotico nella tua relazione può portare ad una vita sessuale migliore e più attiva.
E, nonostante questo sia certamente un effetto meraviglioso, è importante che la tua mentalità sia focalizzata interamente sul divertimento e il rilassamento della tua compagna.

Prima di una sessione di massaggio, chiediti:
Come posso rendere la sua esperienza il più rilassante e piacevole possibile?
– Come posso mantenere la mia mente concentrata per l’intera durata della sessione?
Come posso comunicare con il mio partner per garantire il massimo piacere?
Quali segni dovrei cercare nelle reazioni/risposte del mio partner?

Le risposte a queste domande possono aiutarti a mantenere la giusta mentalità durante il massaggio e, nonostante potrebbero richiedere un po’ di tempo per essere assimilate, ne varrà la pena per fornire al tuo partner un’esperienza rilassante ed erotica che desidera.

La tecnica

L’ambiente e la mentalità sono aspetti essenziali del massaggio erotico ma non sarebbe niente senza tecnica.

Che cos’è la tecnica e in che modo puoi essere sicuro di adottare l’approccio giusto?

Innanzitutto, tieni presente che nulla è più importante che concentrarti su come il tuo partner risponde ai tuoi tocchi.

Mentre potresti essere tentato di seguire una routine di massaggio o una tecnica rigorosa, è importante che tu usi la tua intuizione per vedere che cosa piace al tuo partner per modificare di conseguenza la routine.

Ora, quali sono le tecniche di massaggio più comuni da usare in camera da letto?

EFFLEURAGE
All’inizio di ogni sessione di massaggio, è meglio partire con leggeri e delicati tocchi.
Questi tocchi sono noti come effleurage e il loro scopo è far circolare il sangue e preparare il soggetto al massaggio che sta per avvenire.

Usando il palmo delle mani, inizia con un tocco leggero. Puoi lavora in qualsiasi modo tu scelga, anche se i movimenti circolari sono i più comuni e sono i migliori per coprire la maggior parte della superficie.
Mantieni la pressione costante e assicurati di prestare uguali quantità di attenzione a ciascuna area del tuo partner.

IMPASTAMENTO

Questa è forse la tecnica più comunemente usata durante le sessioni di massaggio ed è anche una delle più facili da imparare.

Usando il pollice e la punta delle dita prendi il tessuto muscolare e stringilo a intervalli variabili. Questo è eccellente per i muscoli più grandi, come quelli che si trovano nelle cosce, nelle braccia e nei glutei.

ALLUNGAMENTO

Se il tuo partner ha nodi particolarmente ostinati o aree di stress, lo stretching manuale può dare loro il massimo sollievo.
Questa tecnica comporta la manipolazione delle articolazioni del tuo partner. È possibile ruotare delicatamente i polsi e le caviglie, allungare e piegare le ginocchia e i gomiti e lavorare per ottenere un rilassamento generale senza forzare.

PERCUSSIONE

I movimenti rapidi e taglienti associati a questa tecnica di massaggio potrebbero non sembrare erotici, ma questo può essere divertente da sperimentare e vedere se piacciono sia te che al tuo partner.

Ci sono vari modi per eseguire questa tecnica, dall’usare il lato della mano per eseguire un movimento rapido sulla coscia e sulla parte superiore della schiena fino ad usare la punta delle dita per eliminare nodi trovati nella parte bassa della schiena, sul collo e sul viso.

FRIZIONE

Frequentemente associato al massaggio dei tessuti profondi, la tecnica di frizione può essere utile quando si eseguono movimenti stretti e focalizzati.
Con il pollice e la punta delle dita, esercitare una leggera pressione sul nodo e procedere lentamente con un movimento circolare.
Mentre il nodo inizia a sciogliersi applica più pressione assicurando continuamente che il tuo partner non si senta a disagio.

Per ridurre le l’impatto di questa tecnica variare i livelli di pressione durante la sessione per dare al tuo partner un po ‘di tregua ogni tanto.

Queste sono solo alcune delle tecniche più comuni che possono essere utilizzate durante una sessione di massaggio.
Sperimenta le diverse forme di manipolazione e ricorda di tenere sempre d’occhio il tuo partner e le sue reazioni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *